Olii essenziali

Oli essenziali e aromaterapia

OLI ESSENZIALI

SCARICA SCHEDA TECNICA
OLI ESSENZIALI E AROMATERAPIA


ELENCO OLI ESSENZIALI JEAN LA ROCHES:

 

Arancio dolce:
 
ACQUISTA ON LINE

Proprietà:
lassativo, tonico, deodorante, stimolante delle difese immunitarie, tranquillante, sedativo, antisettico. Indicazioni: contro l’insonnia, antirughe, dermatiti, concentrazione.


Arancio amaro


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: antisettico, tonico della circolazione e  del cuore,calmante nervoso, antidepressivo, diuretico, azione riequilibrante nell’affaticamento.  Indicazioni: per calmare l’aggressività e l’angoscia, contro la cefalea, per calmare le palpitazioni, contro l’insonnia, contro la pelle grassa.


Basilico


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: antinfiammatorio, analgesico antisettico, tonico nervoso, antisettico, insettorepellente. Indicazioni: tonico a livello mentale e del sistema nervoso, a livelli endocrino e a quello digestivo.


Bergamotto:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: antisettico, vermifugo, deodorante, antidepressivo, tonico, rilassante, antispasmodico, digestivo,deodorante, febbrifugo, vermifugo. Indicazioni: per trattare acne, eczemi, foruncoli, punture d’insetti, raffreddore, depressione, influenza, mal di gola.


Cannella:

ACQUISTA ON LINE

Proprietà:  E’ rubefacente, cioè richiama il sangue negli strati più superficiali dell’epidermide riscaldando la pelle e attivando la circolazione, per questo è utilizzato per i dolori reumatici, le rigidità muscolari derivanti da strappi e traumi, i dolori articolari, il mal di schiena e le cervicalgie.
E’ un tonico, stimolante e riscaldante e, proprio per questa sua ultima caratteristica, è bene ricordare che può irritare la pelle delicata, più di altri o.e.


Eucalipto:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: antisettico, analgesico, deodorante, diuretico, balsamico, antiparassitario, insettifugo, febbrifugo, stimolante del sistema nervoso. Indicazioni: processi infettivi delle vie respiratorie, soprattutto di origine virale(raffreddore, faringite, laringite, tracheite, tosse, influenza, sinusite) febbre, dolori muscolari, reumatismi, nevralgie, cefalea, punture di insetti, stanchezza persistente.


Garofano


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: Afrodisiaco,antistaminico, antireumatico, antinevralgico, antiossidante, antisettico, stimolante.


Lavanda:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: antinfiammatoria, analgesica, antidepressiva, antisettica, calmante, riequilibrante nervoso,antitossica, insettifugo, decongestionante, diuretica, deodorante. Indicazioni: tensione  nervosa, ansia, insonnia, depressione spasmi,cefalea vertigini, tendenza all’aumento della pressione arteriosa, affezioni  cutanee(pelle acneica, micosi, forfora) punture d’insetto, influenza mestruazioni dolorose, dolori muscolari


Limone:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: stomachico, stimolante, antireumatico, ipotensivo, depurativo, tonico venoso, decongestionante linfatico, diuretico antinfiammatorio, antisclerotico, digestivo, antisettico, antiparassitario. Indicazioni: per il trattamento della cellulite e dell’ acne, pelle grassa e spenta,unghie fragili e verruche, pelle anelastica con tendenza alle smagliature, stasi venosa degli arti inferiori, obesità, stanchezza,  convalescenza, nervosismo, stress, mal di testa, nausea.


Menta:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: tonico, stimolante, antispastico, espettorante, antisettico, antipruriginoso, insettifugo, balsamico. Indicazioni: per il trattamento dell’affaticamento mentale, stanchezza, nevralgie, dolori muscolari, febbre, influenza, vertigini prurito, mal d’auto,


Rosmarino:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà:
diuretico, depuratore, disintossicante, antireumatico, stimolante generale, energizzante, tonico generale, antisettica, tonico nervoso (aiuta la concentrazione e la memoria) e sessuale. Indicazioni: superlavoro fisico e mentale, astenia mattutina, stress, dolori reumatici e muscolari, influenza, tosse, tendenza all’ipotensione arteriosa, depressione e apatia, disturbi della pelle -seborrea, acne forfora-, caduta dei capelli e capelli grassi, stasi circolatoria agli arti inferiori, cellulite, diminuzione del desiderio sessuale.


Ylang ylang:


ACQUISTA ON LINE

Proprietà:
Afrodisiaco, antidepressivo, antistress, antisettico, sedativo nervoso, ipotensivo, tonico, stimolante della circolazione Precauzioni: L’essenza non è tossica, ma l’intensità della fragranza può indurre nausea o cefalea; usare con cautela. Utile nei casi di: Depressione, insonnia, tensione nervosa, frigidità, impotenza, ipertensione, palpitazioni, tachicardia, cura della pelle e dei capelli. Crea armonia in caso di contrasti, collera, frustrazione. Efficace contro l’ipertensione, libera la gioia la sensualità, l’euforia, la sicurezza interna, la calma. Ideale per persone introverse, per distendersi, per creare armonia, relax.  Aiuta a ritrovare la gioia e a godere la vita senza paura. 

 


Wintegreen


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: stimolante, antinfiammatorio, vasodilatatore, contro dolori muscolari, tendinei, articolari, tensioni muscolari e vascolari.


Tee tree


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: antisettico ad ampio spettro (antibatterico, antimicotico, antivirale) antinfiammatorio, cicatrizzante, immunostimolante, analgesico, decongestionante venoso, tonico per la circolazione, balsamico, tonico nervoso. Indicazioni: infezioni e problemi cutanei (acne, pustole, piccole ustioni; herpes, punture di insetti, verruche, micosi della pelle  e delle unghie, forfora, pelle grassa),  influenza, raffreddore, stanchezza, congestione venosa degli arti inferiori.


Timo


ACQUISTA ON LINE

Proprietà: stimolante, tonico, antisettico, balsamico, antiparassitario, attiva le difese immunitarie. Indicazioni: stanchezza fisica e psichica,  raffreddore, bronchite, tosse, reumatismi, crampi muscolari, foruncoli, acne, punture d’insetti.

Definizione: 
Gli oli essenziali sono i principi aromatici contenuti nei vegetali che vengono ricavati per distillazione. Oltre che per la diversa composizione chimica e le diverse caratteristiche fisiche, questi oli si differenziano da quelli stabili o comunque dai grassi che sono contenuti nei vegetali perché  sono volatili, cioè che con facilità tendono a passare allo stato gassoso. Nelle piante le cellule che immagazzinano le essenze possono trovarsi in qualsiasi parte della pianta: nel fiore, nelle foglie, nelle gemme, nei semi, nei frutti ed anche nel legno e nelle radici. Diverse  sono le tecniche di estrazione consentite dalla legge per poter estrarre gli oli essenziali a scopo terapeutico: la distillazione in corrente di vapor d’acqua che e’ il metodo principale per ottenere un prodotto di qualità . La materia vegetale da distillare concede al vapore le sue sostanze volatili che dopo la refrigerazione si separano nuovamente e si raccolgono in tante preziose goccioline definiti per l’appunto oli essenziali. Un altro metodo è  la spremitura o pressatura. Questo metodo si usa per estrarre quelli contenuti nella buccia degli agrumi. Un tempo questa tecnica era eseguita manualmente mentre oggi viene fatta da macchinari che estraggono il succo dai frutti e l’essenza dalle scorze. Il procedimento più antico, ormai poco usato, è l’enfleurage, che consiste nel deporre il vegetale (di solito in fiori) su uno strato di grasso che si impregna quindi di sostanze odorose. I fiori vengono sostituiti mano a mano che si esauriscono, sino ad ottenere una “pomata floreale” carica di oli essenziali che vengono estratti mediante solvente.

Le proprietà degli oli essenziali

Gli oli essenziali esplicano vari tipi di attività biologica.

Proprietà antisettiche. Si esercitano su microrganismi di ceppo diverso a seconda del tipo di olio essenziale(inibizione dello sviluppo di microrganismi quali batteri, virus, funghi e loro distruzione). Le proprietà antisettiche spiegano l’ampio uso degli oli essenziali come disinfettanti. Il limone, il bergamotto ed il timo esercitano una funzione antisettica sia per contatto diretto che in presenza di  vapore. Il tee tree e il timo sono molto utili nel trattamento delle malattie di origine infettive.

Proprietà stimolanti riscaldanti o revulsive. Alcuni oli essenziali, se utilizzati per via esterna possono avere un effetto stimolante e rubefacente dovuto a un aumento della microcircolazione. Possono essere utili nel trattamento dell’artrosi, lombaggini, torcicollo, rigidità muscolari o in quelle situazioni dove si voglia stimolare la circolazione di determinati distretti (per esempio, in caso di cellulite, caduta dei capelli ecc..). Ricordiamo tra questi il rosmarino

Tonificanti.  Possono agire sul sistema nervoso, con effetto neurotonico e antidepressivo. Effetto riequilibrante si ottiene invece con basilico e rosmarino sul fisico  e con menta, basilico e limone sulla psiche.

Antireumatiche  Utili nel trattamento di affezioni dolorose articolari e muscolari. Esempio: rosmarino.

Rilassanti Utili nel trattamento di disturbi quali ansia ,insonnia, tensione nervosa e problematiche riconducibili allo stress. Esempio: lavanda, arancio amaro.

Eudermiche Sono utili per la cura e la bellezza della pelle e per il trattamento degli inestetismi. Per la pelle acneica si usa  lavanda e tee tree Per la cellulite , rosmarino e limone. Per la perdita di tono dei tessuti limone  e menta.

Flebotoniche e linfotoniche Molti oli essenziali svolgono una funzione benefica a carico della rete venosa e linfatica con effetti di miglioramento della circolazione. Esempio: in caso di gonfiori agli arti inferiori, con tendenza alle dilatazioni capillari, alle varici e alla cellulite. Olii con queste proprietà sono tee tree e il limone.

Insettifughi  Si esplicano nell’allontanamento di insetti, tarme e acari. Esempio: eucalipto e lavanda.

Canali di comunicazione:

L’olfatto è il senso di percezione più immediato; Le molecole degli odori che si dissolvono nel muco nasale, dotato di milioni di recettori nervosi, determinano attraverso le fibre nervose stesse l’invio di messaggi al cervello che reagisce liberando sostanze chimiche che comunicano con il sistema nervoso per rilassarlo o stimolarlo. Tramite la respirazione inoltre, una infinitesimale parte di olio essenziale può entrare nel sistema circolatorio e per mezzo del sangue raggiungere ogni parte del corpo.

Il sistema circolatorio comunque, è raggiunto dagli oli essenziali soprattutto attraverso la pelle quando si praticano massaggi, bagni aromatici, impacchi o con l’utilizzo di creme e lozioni. Gli oli essenziali, massaggiati sulla pelle sotto forma di lozione o crema o inglobati nell’acqua del bagno, agiscono attraverso l’epidermide raggiungendo i capillari presenti nel derma (lo strato interno della pelle) ed entrando nel sistema circolatori

Bagni aromatici e idromassaggio. Premesso che gli oli essenziali non solo solubili nell’acqua, questi possono comunque essere utilizzati per un bel bagno caldo rilassante o per un semplice bagno profumato. Generalmente si utilizzano emulsionati con sapone liquido neutro o del miele. Aggiungere da 5 a un massimo di 12 gocce di olio essenziale.

Massaggi e frizioni. Per i massaggi si deve fare molta attenzione poiché  l’utilizzo diretto sulla pelle potrebbe dare irritazione ed é bene utilizzarli miscelati con oli vegetali, olio base o crema base. Generalmente si aggiungono dal 1 al 3%  di olio essenziale o di essenza. Con il massaggio aromatico si sfrutta l’effetto terapeutico degli oli essenziali sia grazie all’inalazione, sia attraverso l’assorbimento della pelle.

Tramite impacchi. Per praticare un impacco caldo, freddo o ghiacciato, occorre immergervi una benda da applicare successivamente sulla parte dolente dopo aver aggiunto alcune gocce di olio essenziale in una bacinella contenente l’acqua.  Questa operazione va effettuata più volte.  L’olio essenziale deve essere diluito al 5%.

 Unzione semplice. Consiste nell’applicazione di oli essenziali diluiti in olio base per trattare un determinato punto energetico, una specifica zona riflessa, un arto o un organo. La concentrazione degli oli essenziali  può andare da 1 al 5 %, analoga quindi a quella del massaggio (o leggermente più alta). Si applica la miscela di oli massaggiando delicatamente  per favorire l’assorbimento per un tempo variabile da pochi  minuti su piccole aree, fino a dieci minuti per aree più estese.

Maniluvi e pediluvi. Sono consigliati al mattino, alla sera  o prima di un trattamento piedi o mani in istituto. Devono  comprendere  le caviglie ed i polsi. In un catino di acqua molto calda (circa 2 litri di acqua) si versa una manciata di sale grosso a cui vanno aggiunte 5-8 gocce di olio essenziale. .Dopo aver agitato bene, si immergono mani e  piedi e si lasciano cosi per circa dieci minuti aggiungendo eventualmente ulteriore acqua calda per mantenerne la temperatura costante. Alla  fine si possono frizionare con acqua fredda mani e  piedi, che si consiglia poi di avvolgere in un asciugamano asciutto per 5-10 minuti. Raccomandati in casi di cefalee, nevralgie, sindrome mestruale ed effetti del  sovraffaticamento.

Diluizioni per l’utilizzo

In  media in 1 ml vi sono 25-35 gocce di olio essenziale, 30-35 di oli meno volatili e circa 20-25 per quelli più densi. Un cucchiaino da caffé contiene circa 3 ml di olio vegetale mentre un cucchiaio da minestra circa 9 ml. In media per ottenere il quantitativo per effettuare un massaggio con un olio delicatamente  aromatizzato e ben tollerato, si diluiscono 6-8 gocce di olio essenziale in 2 cucchiai di olio vettore.

Gli oli essenziali utili per contrastare la cellulite, da utilizzare aggiunti all’acqua del bagno o per un massaggio verso il cuore, si possono distinguere, in relazione alle proprietà, in: oli con effetti diuretici ( Rosmarino),oli con effetti decongestionanti ( lavanda), oli con effetti stimolanti per la circolazione (Limone)

Gli oli essenziali utili per contrastare l’acne e la pelle grassa: tee tree , lavanda, rosmarino, bergamotto,arancio amaro, garofano.

Controindicazioni:

Non somministrare le essenze a lattanti ed adoprare cautela con i bambini..
Effettuare la prova del dosaggio ridotto quando si usa una sostanza per la prima volta per non avere la brutta sorpresa di avere una rara ma sempre pur possibile allergia.
Evitate assolutamente il contatto con gli occhi e con le mucose: in tal caso sciacquare abbondantemente con acqua.

Non ingerire senza disposizioni di un medico o di persona estremamente esperta .

Alcuni oli sono controindicati in gravidanza ed in presenza di ipertensione ed epilessia: basilico, maggiorana, salvia, timo, ginepro, isoppo, menta e rosmarino.

Non mettete mai gli oli essenziali puri sulla pelle perché possono essere irritanti.

Fare estrema attenzione nel contatto con le mucose.

Gli oli essenziali non vanno instillati nei condotti uditivi.

Non farne uso in caso di insufficienza renale  e malattie di fegato.

Le fucomarine di alcuni olii essenziali come il bergamotto, limone, finocchio, verbena ed angelica,  possono causare reazioni cutanee dopo l’esposizione al sole(fotosensibilizzazione). Astenersi dall’esposizione al sole o dall’uso di lampade a ultravioletti dopo averne fatto uso.

Le persone con pelle delicata o sensibile e soggette ad allergie, dovrebbero testare l’olio che desiderano usare applicandone una piccola quantità, già diluita, nella zone della superficie interna dell’avambraccio e attendere 24 ore. Se nella sede di applicazione dovessero comparire manifestazioni quale prurito, bruciore arrossamento, irritazione, vescicole, l’uso ne sarebbe di conseguenza sconsigliato.

Conservazione

Gli oli essenziali si conservano lontano dal calore, dalla luce dall’aria e dall’umidità, poiché la qualità dell’olio essenziale potrebbe esserne compromessa. Si abbia cura di conservarli quindi in un ambiente fresco ed asciutto, ed in recipienti che abbiano vetro scuro e che siano ermeticamente chiusi.



1710total visits,3visits today